H O M E
P R O D U Z I O N I

BIOGRAFIA

Virginio Fedeli, Fanese di nascita, opera nel settore dello spettacolo dal vivo da più di 40 anni.La sua passione per l’Opera Lirica lo induce a fondare una agenzia di management artistico agli inizi degli anni 80, la “Fedeli Opera”. Con l’esperienza acquisita nei rapporti Internazionali nel mondo dell’informatica e delle Pubbliche Relazioni, inventa e avvia una professione tutta nuova, un pioniere nel settore della rappresentanza Artistica. La sua è stata una vera e propria rivoluzione nel settore, ha coinvolto tutti i Teatri Italiani e non, in una collaborazione con le più grandi Agenzie straniere del settore, facilitando la collaborazione e la partecipazione di tutti gli artisti Italiani e Internazionali nelle varie stagioni Teatrali.

Dopo alcuni anni di frenetica attività la sua figura di Manager è affermata, le amministrazioni di tutti i Teatri del mondo e la maggior parte degli Artisti Internazionali riconoscono in lui credibilità e affidabilità. Nel 1998 fonda la “Prima International” uno dei brand più conosciuti e apprezzati al mondo. Negli anni più determinanti della Grande Opera lirica Italiana e Internazionale ha contribuito e ottenuto l’egemonia assoluta del mercato Artistico, offrendo un’assistenza personalizzata e individuale ad ognuno degli Artisti rappresentati. Il cambiamento del mercato porta ad una svolta personale e professionale in linea a quella del cambio dell’intero scenario Operistico Internazionale, nel 2004 abbandona e dichiara chiusa l’esperienza della “Prima International” dedicandosi ad un nuovo e più moderno progetto “Atelier Musicale” trasformatasi poi in “Atelier Musicale International” nel 2019.

L’affermazione personale e professionale consolidano sempre più i rapporti con grandi Artisti fino ad incontrare e collaborare con Andrea Bocelli nel 2001, la sfida diventa sempre più interessante quando nel 2004, Andrea Bocelli gli affida la rappresentanza mondiale per la Musica Classica e Lirica. Siglato questo sodalizio, Virginio Fedeli con “Atelier Musicale”, è pronto ad inserirsi nel mercato Musicale come Produttore, Organizzatore di Eventi e Spettacoli. La collaborazione inizia con un tour internazionale di Andrea Bocelli con la New York Philarmonic Orchestra alla Avery Fisher Hall, Petit Messe Solennelle con la direzione del M. Placido Domingo a Washington, una Cavalleria Rusticana alla San Antonio Opera e concerti al Metropolitan Opera di New York.

La credibilità acquisita negli anni precedenti come manager gli consentono una grande apertura degli eventi musicali in Europa così nasce un tour Europeo per Andrea Bocelli con le più prestigiose Philarmonie di Monaco e Berlino, con la Staatsoper di Vienna, con la Deutsche Oper di Berlino e l’Opernhaus di Zurigo. Oramai la collaborazione è consolidata e gli viene affidato il coordinamento Generale del Festival di Lajatico, paese natale di Andrea Bocelli, al Teatro del Silenzio dal 2009 ad oggi.

Sono anni cruciali per la Musica Lirica e Classica, gli anni della contaminazione dei generi e è il momento di seguire la grande ondata di cambiamento. Da quel momento in poi organizza oltre 100 eventi live in tutto il mondo con platee che vanno da 1000 a 1000000 di persone.

Tra i progetti più importanti:

Bocelli and Zanetti Night, Celebrity Fight Night, One Night in Central Park, Madison Square Garden, Expo 2015, Davos 2015 Convegno mondiale di Economia, Notte Illuminata Germania, Zubin Mehta Birthday Night from Mumbai, Concerto di Natale da Assisi ed altri ancora… Diventa produttore esecutivo di alcune incisioni Operistiche di Andea Bocelli, tra le più importanti in assoluto in campo internazionale. “Romeo e Juliette” con la Direzione del M. Fabio Luisi e l’Orchestra del Teatro Carlo Felice di Genova; “Manon Lescaut” Diretta dal M. Placido Domingo al Palau de Les Artes di Valencia: “Turandot” con il M. Zubin Metha sempre a Valencia e sempre con il M. Metha incide “Aida” al Teatro del Maggio Fiorentino. I rapporti di collaborazione con i più importanti marchi discografici consolidano sempre più la sua figura come un punto di riferimento per strategia e potenzialità nella realizzazione di nuovi progetti discografici e il passo con i media televisivi diventa inevitabile.

Nel 2011 al 2013 è nominato Direttore Artistico alla Fondazione del Teatro della Fortuna di Fano, dal 2017 al 2019 rieletto nuovamente come Direttore Artistico e Responsabile Generale dei rapporti Internazionali.

Oggi Virginio Fedeli si avvale di uno staff giovane e dinamico, la passione per l’Opera Lirica è accresciuta e nel suo nuovo progetto di Management c’è una forza sempre più crescente rivolta a valorizzare e divulgare l’Opera Lirica Italiana nel Mondo. Giovani Artisti talentuosi e Artisti di fama Internazionale sono il suo esercito, per una missione tutta rivolta a difendere uno dei più grandi patrimoni Culturali Italiani. Il roster di Atelier Musicale International, Tenori, Soprani, Mezzosoprani, Baritoni, Bassi, Direttori d’Orchestra, Registi, per i quali si lavora instancabilmente promuovendoli in ogni parte del mondo.

Resta inteso che Virginio Fedeli e Atelier Musicale International nascono con il preciso intento di investire nuove tecniche e forze nella divulgazione dell’Opera Lirica in tutto il mondo. Lo scopo preciso è di aiutare, tutti gli artisti, a trovare la loro giusta dimensione nel nostro non facile settore della Musica Classica e Lirica. Questo consiste nell’investire tutte le energie possibili con lo scopo di mantenere vivo il nostro settore e permettere ai giovani e meno giovani artisti di tenere alto il livello della musica Classica e Lirica che sempre più è patrimonio dell’Italia. E’giusto precisare, comunque, chela Musica non è solo patrimonio dell’Italia ma di tutta l’umanità.  Paesi come la Russia, Francia, Germania (solo per segnalarne alcuni), ecc… hanno anche loro un patrimonio immenso musicale e nella loro costituzione l’arte e la cultura vengono messe come condizioni primarie, al pari del lavoro e di conseguenza la musica, che è una colonna portante a tutti i livelli, riesce a parlare un linguaggio universale che tutte le persone del mondo possono capire e amare.